Data  12/15/2018 2:28:07 AM | Sezione Varie Varie

Mentre Barra scrive al Ministro Bongiorno, in Senato la Maggioranza proroga le POT nelle Agenzie.


Ecco il nido dell'insetto!
Ecco il nido dell'insetto!

Mentre il Segretario Generale DIRPUBBLICA si è rivolto per la terza volta al Ministro della P.A. affinché siano assunti tutti gli idonei alla dirigenza e respinta ogni ulteriore elusione della sentenza 37/2015 della Corte Costituzionale, in Senato, la maggioranza presenta l’emendamento che proroga le Pot nelle Agenzie Fiscali.




Evidentemente il M5S ha cambiato idea sugli incarichi dirigenziali, sulla legalità, sul valore del concorso pubblico e sul rispetto delle sentenze giurisdizionali, com’è mai? Forse perché sono convinti che la coerenza sia la virtù degli imbecilli (come diceva Giuseppe Prezzolini)? O forse perché non possono fare altrimenti? Ma se così fosse bisognerebbe domandarsi dove sia il nido dell’insetto … e di quale insetto si tratti. In altre parole, bisogna chiedersi chi è che comanda.

DIRPUBBLICA, invece, non cambia e non avendo mai deluso nessuno, chiama a raccolta i Colleghi affinché non si scoraggino e non si arrendano, e tutte le Persone di buon senso chiedendo di essere sostenuta nella “Guerra dei 100 anni” per la Legalità, la Giustizia e la Libertà negli Uffici pubblici italiani.

Allegati:

Download   20181214_a_ministro-Bongiorno_345.pdf

(La lettera al ministro Bongiiorno su idonei e pot - 47Kb)



Tags Idonei, POT, Entrate, Dogane, Giulia Bongiorno, Giancarlo Barra