Dirpubblica
Data  5/29/2019 2:08:08 AM | Sezione Entrate Entrate

Caso fratelli Dorrello - Risponde il Responsabile della Prevenzione e Corruzione delle Entrate.


Senza parole.
Senza parole.

Quali provvedimenti sono stati adottati dall’Audit dell’Agenzia delle Entrate a seguito delle tardive dichiarazioni di incompatibilità? Risposta: “nessun provvedimento” e si fa cenno a fattispecie diversa da quella sollevata dal Sindacato. Pubblichiamo la nota.



Attraverso l’attività di accesso DIRPUBBLICA aveva rilevato che un Dirigente dell’Agenzia delle Entrate (dott. Antonio Dorrello), era stato nominato con atto n. 264911 del 17/10/2018, componente (per le tipologie A e B) della commissione incaricata di elaborare i quesiti per le prove scritte nell’ambito della procedura per il conferimento delle POER (art.1, comma 93, lett. b, della legge 27 dicembre 2017, n.205). Allo stesso tempo DIRPUBBLICA aveva altresì rilevato che dott. Domenico Dorrello, fratello del dirigente già menzionato, risultava aver superato la prova scritta (seppure per la tipologia D) delle stesse POER. Nel prosieguo della propria legittima attività DIRPUBBLICA aveva ottenuto la dichiarazione di insussistenza di situazioni di incompatibilità del dott. Antonio Dorrello, datata 25/02/2019 (data dell’accesso di DIRPUBBLICA, comunque posteriore al 17/10/2018).

 

Da qui la richiesta al Direttore Centrale Audit dell’Agenzia delle Entrate (dott. Michele Garrubba) dei provvedimenti adottati con riferimento a tale discrasia. Il dott. Garrubba ci ha risposto (questa volta nella sua qualità di “Responsabile della prevenzione, della corruzione e della trasparenza”) sostenendo di non aver adottato alcun provvedimento perché la dichiarazione del dott. Antonio Dorrello è tempestiva con riferimento alle nomine del 19/02/2019 e 25/02/2019. Inoltre, l’incarico affidato al dott. Antonio Dorrello (tipologia A/2) sarebbe del tutto non interferente con le prove svolte dal fratello Domenico riguardanti la tipologia D.

 

Tutto questo non ci soddisfa affatto, prima di tutto perché la dichiarazione circa le possibili incompatibilità si sarebbe dovuta rilasciare al 17/10/2018 (cosa che non è avvenuta), in secondo luogo perché a tale data non si poteva sapere la tipologia d’esame che avrebbe poi scelto il dott. Domenico Dorrello. In ogni caso esisteva ed esiste quel rischio di “comportamenti potenzialmente non conformi o propriamente illeciti” di cui la Direzione Regionale Campania dell’Agenzia delle Entrate ha dedicato il “Progetto di formazione e comunicazione su anticorruzione - Incontro con Presidente ANAC - Napoli, 1° aprile 2019 - Sala

videoconferenze - Enzo De Lucia -

 

Eventuali ed ulteriori, nostre, iniziative sul caso in oggetto saranno diffuse tramite questo sito.

Per i precedenti, vedere:

https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=3970;

https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4003;

https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4015 -

Allegati:

Download   20190514_da_anticorruzione.pdf
(La nota 130757 14/05/2019 Entrate Anticorruzione - 214Kb)


Tags Audit Entrate, Garrubba, Graziano, addetto Stampa, Dorrello, Capone