Dirpubblica
Data  2/18/2019 1:29:40 AM | Sezione Entrate Entrate

A seguito dell'arresto del direttore delle Entrate di Salerno, le riflessioni del S.G. DIRPUBBLICA.


Il pesce più puzzolente del mondo.
Il pesce più puzzolente del mondo.

Abbiamo riprodotto la pagina 6 del Corriere del Mezzogiorno del 16/02/2018, nella quale si riporta la notizia dell’avvenuto arresto per corruzione del direttore provinciale di Salerno dell’Agenzia delle Entrate. Pubblichiamo, altresì, una vecchia interrogazione parlamentare dell’allora deputato Daniele Pesco.



<<In merito a questo ennesimo caso giudiziario che ha interessato i vertici dell’Agenzia delle Entrate, qual è un direttore provinciale, Dirpubblica si è espressa più volte e nelle più autorevoli sedi, come in occasione dell’Audizione Informale del 27/04/2017 la cui registrazione è tuttora visibile su  http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1732 - In buona sostanza è stato affermato, e dimostrato dagli eventi, che l’illegalità interna è correlata alla corruzione, nel senso che se il sistema organizzativo di una Amministrazione pubblica è in palese conflitto con l’Ordinamento costituzionale dello Stato, la propensione a delinquere aumenta. L’ultimo “cambio della guardia” all’Agenzia delle Entrate faceva ben sperare in un preciso segnale di inversione di tendenza quale avrebbe potuto essere il reset di tutte le posizioni interne illegittime e l’avvio di un rigoroso e legittimo concorso pubblico. E invece è stato subito diffuso un forte segnale di continuità con il vecchio sistema. Alludiamo alla disposizione di servizio del 02/11/2018 con il quale, addirittura, è stato proclamato che “…L’Agenzia non ritiene di poter prestare acquiescenza alla decisione del T.A.R.”; cioè, la n. 8990/18 TAR Lazio-Sezione 2ter, ottenuta da Dirpubblica, proprio al fine di modificare definitivamente l’assetto illegittimo dell’Agenzia delle Entrate (http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=3919 e http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=3892). Tale precisa indicazione, cui ha fatto seguito una miriade di iniziative tese a recuperare il terreno perso con la sentenza 37 del 17/03/2015 della Corte Costituzionale (Pot, Poer e vecchi concorsi annullati), appartiene a quel sistema ove sono maturati innumerevoli, gravissimi episodi di corruzione ai vertici dell’Agenzia delle Entrate>> - Giancarlo Barra - Segretario Generale della Federazione DIRPUBBLICA.

Si vedano, per citarne solo alcuni, i seguenti casi riguardanti Venezia e Brescia

http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1755 Venezia

http://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=1787 Brescia

Allegati:

Download   CORRIEREDELMEZZOGIORNO.pdf
(Il Corriere del Mezzogiorno del 16/02/2019, pag 6. - 700.9Kb)
Download   20170922_da_CD_stenografico_Pesco.pdf
(Interrogazione di Daniele Pesco, dopo i fatti di Venezia del 2017. - 153.5Kb)
Download   20190216_CorriereDelMezzogiorno.pdf
(Il Corriere del Mezzogiorno (ritaglio) - 1509.1Kb)


Tags Corruzione, Salerno, Corriere del Mezzogiorno, Agenzia delle Entrate