Data  1/13/2021 2:19:58 AM | Sezione Entrate Entrate

IL PERSONALE AGER NON È TRANSITATO NEL PUBBLICO IMPIEGO - QUESTO SI EVINCE DALLA SENTENZA DEL CDS.


La maledizione della legge.
La maledizione della legge.

Con sentenza 346 del 11/01/21, il C.d.S., sez. 4a, si è pronunciato sulla questione relativa al passaggio diretto dei dipendenti di Equitalia S.p.a in Agenzia delle Entrate-Riscossione (AGER), contestato da DIRPUBBLICA, deducendo che, in questo modo, sarebbe stata violata la regola del pubblico concorso per l’accesso nella P.A. Pubblichiamo l’atto.




Nel respingere l’appello di DIRPUBBLICA, il Consiglio di Stato ha, però, chiarito che nel caso di specie si è trattato di “un trasferimento di personale da soggetti di diritto privato (il gruppo Equitalia s.p.a.) ad un costituendo, e poi costituito, ente pubblico economico”, ed in tale ipotesi “si fuoriesce dall’ambito dell’impiego pubblico, sia contrattualizzato sia in regime di diritto pubblico”; in particolare, “la vicenda della costituzione dell’ente pubblico economico fuoriesce dagli interessi dei dipendenti (pubblici) delle agenzie fiscali”, che rimangono distinti da quelli della neoistituita Agenzia delle Entrate-Riscossioni.

Risulta così scongiurata quell’osmosi tra dipendenti pubblici e dipendenti privati per evitare la quale la Dirpubblica aveva agito in giudizio.

Difatti, la salvaguardia della linea di demarcazione tra le due categorie di Personale consente ad entrambe di conservare le proprie peculiarità, evitando forme deleterie di ibridazione dei rispettivi regimi giuridici ed il conseguente ‘vulnus’ alla regola per cui l’accesso ai pubblici uffici è consentito solo a seguito del superamento di un regolare concorso pubblico.

PER I PRECEDENTI INZIA A GUATRDARE DA https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4176

Allegati:

Download   20210111_da_CdS-sentenza346.pdf

(Sentenza 346 11/01/2021 del Consiglio di Stato - 146.1Kb)



Tags CDS, 4A, 346, EQUITALIA, AGER, ENTRATE, RISCOSSIONE