Data  2/24/2021 1:22:42 AM | Sezione Varie Varie

IL RAGIONIERE CAPO DEL COMUNE RILASCIA PARERI SULLE SPESE, MA GUAI SE NON SONO GRADITI DAL S.G.


Il leone è ferito.
Il leone è ferito.

Il Segretario Generale del Comune di Piazza Armerina (EN) ha avviato 3 procedimenti disciplinari contro il Ragioniere Capo per il contenuto “inopportuno” di pareri obbligatori resi su spese comunali. L’incredibile vicenda riportata da LA SICILIA del 20 cm è simile a quella accaduta nella RSU della Ragioneria dello Stato di Reggio Calabria.




A parte le vicende lavorative di due pubblici impiegati diligenti e rispettosi delle norme, di competenza sindacale, quello che emerge in ambedue i casi è l’ostacolo che è stato posto al regolare funzionamento di due diversi organismi previsti dalla legge, di competenza dello Stato Ordinamento. Stiamo parlando del “Ragioniere Capo”, uno dei più delicati organi amministrativi del Comune; nel secondo dell’organismo collettivo di rappresentanza di tutti i lavoratori di un Ufficio pubblico, la RSU (Rappresentanza Sindacale Unitaria). Vedi  https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4136 -

Allegati:

Download   20210220_LA-SICILIA-ENNA.pdf

(LA SICILIA, cronaca di Enna, del 20/02/2021 - 599.7Kb)



Tags Piazza Armerina, EN, disciplina, Ragioniere Capo, Segretario comunale, LA SICILIA