Data  6/9/2021 1:58:45 AM | Sezione Varie Varie

TRATTAMENTO DEI DATI SULLE VACCINAZIONI ANTI COVID-19 NEL CONTESTO LAVORATIVO - I NO DEL GARANTE.


I dati in pericolo.
I dati in pericolo.

La posizione della DIRPUBBLICA sull’inderogabilità, anche in emergenza covid, della tutela delle informazioni sanitarie riguardanti i lavoratori, trova conferma nelle indicazioni fornite, a febbraio scorso, dal Garante della Privacy, puntualmente riprese dal CORRIERE DELLA SERA, il 7 giugno 2021. Pubblichiamo gli atti.




https://www.corriere.it/economia/professionisti/cards/sei-vaccinato-perche-non-si-puo-chiedere-colleghi-dipendenti/informazioni-vaccinazioni_principale.shtml

 

https://www.garanteprivacy.it/home/docweb/-/docweb-display/docweb/9543615

 

https://www.garanteprivacy.it/documents/10160/0/FAQ+-+Trattamento+di+dati+relativi+alla+vaccinazione+anti+Covid-19+nel+contesto+lavorativo+-+versione+vademecum.pdf/ba389a97-5cc5-6bd5-fef7-debe613524c6?version=1.0

Allegati:

Download   20210200_da_GARANTE_PRIVACY-coronavirus-FAQ.pdf

(Le FAQ del Garante per la riservatezza dei dati - 329.4Kb)



Tags Garante, riservatezza, privacy, coronavirus, covid, lavoratori