Data  7/20/2020 2:24:48 AM | Sezione Dogane Dogane

POT ALLE DOGANE - DIRPUBBLICA HA CHIESTO AL TAR LAZIO LA RIASSUNZIONE DEI GIUDIZI.



In merito alle POT alle Dogane, essendo sopravvenuta la loro surroga con le POER, la Corte Cost. aveva restituito gli atti al TAR per un nuovo esame, (vedi: https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4115); conseguentemente, il 14/7/20, DIRPUBBLICA ha chiesto a detto Giudice la riassunzione della causa e la fissazione dell’udienza di discussione.




In attesa che la Corte costituzionale, a seguito del Comunicato Stampa del 11/06/2020, depositi la sentenza di rigetto https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4146 sulle POER (Posizioni Organizzative di Elevata Responsabilità) nell’Agenzia delle Entrate; DIRPUBBLICA non abbandona il contenzioso sull’altro troncone delle POT (Posizioni Organizzative Temporanee) nell’Agenzia delle Dogane.

DIRPUBBLICA è convinta che la mancanza del concorso pubblico, nel reclutamento del Vertice e delle altre svariate figure professionali di cui necessita la P.A., mini fondamentalmente i precetti costituzionali del Buon Andamento e dell’Imparzialità. Ed infatti, a torto o a ragione, le conseguenze di detta carenza (diffusa su tutte le Pubbliche Amministrazioni Italiane) costituiscono l’alibi in base al quale, proprio in questi giorni del vertice U.E., alcuni Paesi dell’Unione fondano la loro ostilità alla posizione dell’Italia sul Recovery Fund. Lentezze, sprechi, elefantiasi burocratica e inefficacia dell’Azione Amministrativa, avvalorate dal caos nella Giustizia, dal lavoro nero, dall’ammontare dell’evasione fiscale e dal livello di diffusione della corruzione, costituiscono i più micidiali capi d’accusa che i cosiddetti “Paesi frugali” scagliano all’Italia.

In conclusione e senza tema di essere smentiti, possiamo sostenere che: NELL’ORDINAMENTO DELLA P.A., LA MANCANZA DEL CONCORSO PUBBLICO PRODUCE ARBITRIO, L’ARBITRIO PRODUCE CORRUZIONE, LA CORRUZIONE SOSTIENE L’EVASIONE FISCALE.

Per ciò che concerne l’Agenzia delle Entrate, affronteremo questi argomenti durante il “dialogo cooperativo” che ci è stato proposto (vedi: https://www.dirpubblica.it/contents.aspx?id=4155) affinché siano per sempre scongiurate le già realizzate reti illecite di interessenza fra dirigenti e quadri del Fisco, professionisti e imprese.



Tags POT, Corte Costituzionale, Dogane, riassunzione, TAR Lazio 2, corruzione, vertice UE, Entrate