Data  3/23/2020 1:10:58 AM | Sezione Varie Varie

CONTENZIOSO IDONEI - NOTIFICATI I MOTIVI AGGIUNTI.



DIRPUBBLICA, in partenariato con il Comitato Nazionale XXVII Ottobre, ha posto gli ultimi tasselli del complesso contenzioso destinato a far riemergere la validità delle graduatorie dei concorsi pubblici che le recenti leggi di bilancio non hanno prorogato. Pubblichiamo un breve resoconto.




Con ricorso notificato il 16/03/2020, sono stati propositi motivi aggiunti nell’ambito del giudizio principale per l’accertamento della perdurante validità delle richiamate graduatorie, è ciò in considerazione dello jus superveniens di cui alla legge n. 160 del 2019, sollevando questione di legittimità costituzionale dell’art. 1, co. 147, della legge n. 160 ult. cit., nella parte in cui non ha esteso la validità delle graduatorie approvate prima e durante l’anno 2010, pregiudicando in maniera definitiva ed irreversibile le chances di assunzione degli idonei collocati in quelle graduatorie, di volta in volta prorogate fino al 31/12/2018 (cfr., da ultimo, l’art. 1, co. 1148, della legge n. 205 del 2017).

 

Allo stesso modo, la disciplina censurata pregiudica in maniera definitiva ed irreversibile anche le chances di assunzione degli idonei collocati delle graduatorie approvate nell’anno 2011, la cui validità è stata estesa dall’art. 1, co. 147, lett. a), fino al 31/3/2020, con l’ulteriore vincolo della partecipazione obbligatoria degli idonei a «corsi di formazione e aggiornamento» che devono essere indetti da parte delle amministrazioni e del superamento di un «esame-colloquio» che ha come oggetto la verifica della «perdurante idoneità», e degli idonei collocati delle graduatorie approvate negli anni da 2012 al 2017, la cui validità è estesa solo fino al 30/9/2020, considerata l’esiguità dei entrambi i termini (del 31/3/2020 e del 30/9/2020), e ciò anche a seguito della sopravvenuta emergenza epidemiologica da Covid-19.

 

Difatti, per effetto dell’art. 1, co. 1, del d.P.C.M. 9 marzo 2020, sono sospese su tutto il Territorio nazionale e fino al 03/04/2020 le procedure concorsuali per l’accesso al pubblico impiego, per cui, nello stesso periodo, neanche risulta possibile la partecipazione (prevista come obbligatoria) degli idonei ai suddetti «corsi di formazione e aggiornamento» ed al successivo «esame-colloquio» finalizzato alla verifica della «perdurante idoneità» di cui all’art. 1, co. 147, lett. a), della legge n. 160 cit.



Tags idonei, motivi aggiunti, tar lazio